Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu
Fobie

Fobie

Il termine fobia indica un’irrazionale e persistente paura e repulsione di certe situazioni, oggetti, attività, animali o persone, che può, nei casi più gravi, limitare l’autonomia del soggetto, ma che non rappresenta un reale pericolo per la persona.

La psicoterapia nel trattamento della persona che soffre di fobie ha un duplice obbiettivo: risolvere il disagio fobico nel breve termine e mantenerlo a lungo termine. Durante il percorso si lavorerà sulle convinzioni della persona, analizzando le sue esperienze passate e le sue aspettative sul futuro. Le probabilità di liberarsi della propria paura e di raggiungere una qualità della vita soddisfacente per chi segue un percorso terapeutico sono piuttosto elevate.

Le fobie sono tantissime, possono essere di vario tipo e si possono suddividere in Fobie generalizzate e Fobie specifiche

Qualche esempio delle più diffuse:

Fobie generalizzate: 

Agorafobia: forte ansia nei luoghi dove puo’ essere difficile allontanarsi in caso di attacchi di panico o sintomi simili.

Fobia Sociale: si manifesta quando la persona si trova in contesti sociali o deve fare qualcosa che puo’ implicare un giudizio da parte degli altri.

Fobie specifiche:

aracnofobia (fobia dei ragni)
cinofobia (fobia dei cani)
ailurofobia (fobia dei gatti)
ornitofobia (fobia di uccelli e piccioni)
scotofobia (fobia del buio)
idrofobia (fobia dell’acqua)
brontofobia (fobia dei temporali)
acrofobia (fobia delle altezze)
emofobia (fobia del sangue)
aviofobia (fobia di volare)
claustrofobia (fobia degli spazi stretti e chiusi, es: tunnel e ascensori)
dismorfofobia (fobia riferita al proprio corpo o ad una parte di esso, visto come inaccettabile o inguardabile)